News

Le nuove tabelle del Tribunale di Roma per la quantificazione del danno biologico e non patrimoniale

Il 28 dicembre 2018 il Tribunale di Roma ha pubblicato le nuove tabelle per la liquidazione del danno biologico, aggiornate secondo gli indici ISTAT nonché adeguate alla più recente normativa in materia di danno non patrimoniale, ovvero secondo la legge n. 24/2017 in materia di responsabilità professionale (“Legge Gelli- Bianco”) e la legge n. 124/2017 che ha sostituito gli articoli 138 e 139 del Codice delle Assicurazioni (“Legge concorrenza”).

Ragioni che, come illustrato dal Presidente del Tribunale di Roma, hanno indotto le Sezioni Civili coinvolte nella discussione a discostarsi da quanto previsto dalle omologhe tabelle in uso al Tribunale di Milano i cui valori, secondo la Suprema Corte (ex plurimis Cass. Civ. sentenza n. 4447/2014), andrebbero utilizzati come parametro nazionale di riferimento per la liquidazione del danno biologico.

Non è in contestazione l’utilizzo del punto tabellare base così come individuato dal Tribunale di Milano, bensì le modalità di costruzione della tabella in ordine: a) all’incremento del valore del punto in considerazione; b) alla gravità dei postumi; c) al parametro utilizzato per la determinazione del danno morale; d) al criterio utilizzato per la determinazione della personalizzazione, oltre ai criteri utilizzati per il danno parentale o il danno da morte per altra causa che appaiono contrastare l’esigenza di prevedibilità della decisione a cui si era ispirata anche la sentenza della Cassazione del 2011 n. 12408.

Il Tribunale di Roma ha fornito anche un compendio dei criteri posti alla base delle nuove tabelle in materia di: danno biologico permanente e temporaneo, danno morale o soggettivo, danno da lesione del rapporto parentale, decesso per causa diversa, danno catastrofale biologico e morale.

Si allegano le tabelle in commento.Trib. Roma_ Tabelle 2018